Italia

Brera e l’Orto

Quando si nomina Brera, io penso all’arte. Fino agli anni Cinquanta e Sessanta questo era il quartiere degli artisti, poco raccomandabile e che accoglieva le migliori menti creative dell’epoca.

Oggi gli artisti se ne sono andati e rimangono antiquari, negozi di alta moda ed etnici, pub e ristoranti ancora anticonformisti. Ma il suo fascino Brera non accenna a perderlo!

A proposito di arte, è a Palazzo Brera che hanno sede la famosa Accademia delle Belle Arti e la Pinacoteca. Questa, uno dei più importanti musei italiani, espone opere d’arte medievale e rinascimentale. Voluta da Napoleone Bonaparte, contiene capolavori come Il Cristo Morto di Mantegna, la Pala Montefeltro di Piero della Francesca e Lo Sposalizio della Vergine di Raffaello.

Anche se non siete amanti dei dipinti di questo periodo storico, almeno una volta nella vita la Pinacoteca va visitata. Personalmente, sono la collezione Jesi e la Fiumana di Pellizza da Volpedo che amo vedere. La collezione espone dipinti del XX secolo, tra cui opere di Modigliani e Boccioni, che si avvicinano di più ai miei interessi.

Palazzo Brera, sorto su un convento trecentesco, verso la fine del Settecento fu trasformato da Maria Teresa d’Austria in uno degli istituti culturali più progressisti dell’epoca. Unì l’Osservatorio Astronomico e la Biblioteca all’Orto Botanico e, alcuni anni dopo, all’Accademia di Belle Arti.

L’Orto si trova sul retro del Palazzo. All’inizio avrebbe dovuto essere al servizio di studenti di medicina e farmacia con le sue piante officinali, poi si è trasformato in un angolo nascosto della città dove è possibile trovare un’importante collezione botanica con specie rare e da conservare. Oggi, nei suoi 5000 metri di superficie, per metà è occupato dalle lunghe e strette aiuole Settecentesche e per il resto è un prato circondato da grandi alberi.
Suggestivo nonostante la nebbia e il freddo, trasmette pace e tranquillità pur essendo al centro della città. E con la primavera deve essere ancora più bello!

DSC_0024

www.brera.beniculturali.it