Italia · Lago di Como

Nesso

Un breve post per uno scorcio da favola.

Nesso è un piccolo comune che si incontra lungo la strada che collega Como a Bellagio. Passandovi distrattamente, non ci si immagina ciò che si può trovare quasi 400 gradini più in basso.

La gola naturale dove è inserito il borgo è chiamata Orrido e la bella cascata che si vede è formata dall’incontro di due corsi d’acqua. Il ponte che scavalca il torrente che si tuffa nel lago è bellissimo. Stretto, a schiena d’asino, vi si sale dopo aver camminato sotto un breve porticato.
Lungo i pochi metri di Nesso che si affacciano liberamente sul lago, c’è una piazzetta che degrada nell’acqua e da cui si possono scattare bellissime fotografie. Attraversato il ponte, risalendo le scale e camminando in uno stretto sentiero nel bosco, si torna nuovamente al lago costeggiando una bella casa ricoperta d’edera. La vista incorniciata dal ponte è da cartolina!

DSC_0998

A sovrastare Nesso ci sono le rovine di un castello del XIV secolo che non si possono visitare, ma lo scorcio sul lago è davvero il luogo perfetto. Poche sono le persone che lo raggiungono anche la domenica pomeriggio  e, nonostante sia in miniatura, è davvero un angolo prezioso e rilassante!

DSC_1012 (2)

Italia · Lago di Como

Varenna

“Quel ramo del Lago di Como, che volge a mezzogiorno” non è solo quello dove Alessandro Manzoni ha ambientato i suoi “Promessi Sposi”, ma anche la riva dove si trova il borgo più bello del Lario: Varenna.

DSC_0643

La maggior parte delle guide turistiche sostiene che Bellagio sia la vera perla del Lago, ma Varenna ha qualcosa di più. Meno turisti, vicoli stretti e pedonali, il lungolago dove in macchina o in moto non si arriva neppure volendo. Bisogna parcheggiare all’autosilo e scendere a piedi fino al lago, scegliendo una delle numerose scalinate che partono nei pressi della chiesa. Il battello attracca poco lontano e per raggiungere il centro del paesino si cammina lungo una stretta passerella sospesa sull’acqua.

Questo comunque con meno di 800 abitanti e risalente all’XI secolo regala scorci spettacolari. Le case colorate che circondano la piazzetta antistante al lago ricordano le Cinque Terre o Portofino.  Ci sono gelaterie, piccoli ristoranti e qualche negozio.

Si possono visitare Villa Cipressi e Villa Monastero, con i giardini botanici che costeggiano il lago e sono visitabili solo nei mesi che vanno da marzo a novembre. La Chiesa di San Giorgio, risalente al XIII secolo, è aperta tutti i giorni, ma più bella dall’esterno. La minuscola Chiesa di San Giovanni Battista, decorata con alcuni affreschi, è visitabile solo su richiesta.

DSC_0756

Ma è la piazzetta affacciata sul lago ad essere il centro del paese. Ideale per scattare belle fotografie e rilassarsi, chiacchierando o leggendo un libro, sul ciglio dell’acqua.

Io ci sono stata per la prima volta questa estate e me ne sono innamorata! Se dovete scegliere cosa vedere del Lago di Como, inserite senza dubbi Varenna nella vostra lista!

         DSC_0655   DSC_0638

http://www.varennaturismo.com/