Italia · Lago di Como

Pigra: il Lago dall’alto

Pigra     Pigra

Se volete godervi lo spettacolo di una vista mozzafiato del lago di Como dall’alto non dovete fare altro che andare a Pigra.

Questo minuscolo paesino può essere raggiunto in tre modi diversi: in macchina, a piedi o – e secondo noi è la scelta migliore – con la funivia. Siamo partiti una domenica mattina e abbiamo raggiunto Pigra per le 11 circa, armati di panini e acqua per il pranzo. Abbiamo passeggiato per il borgo per quasi un’ora e mezza, praticamente da soli, e ci siamo rilassati tantissimo!

Ci vogliono circa 5 minuti in funivia per raggiungere Pigra da Argegno. Dopo pochi secondi dalla partenza, si vedono subito il lago e le montagne che lo circondano. Mano a mano che ci si avvicina alla cima, poi, lo spettacolo diventa sempre più bello: nelle giornate più soleggiate lo sguardo spazia da Bellagio a Como alle colline verdi che circondano il Lario. E, dopo il viaggio in funivia, noi ci siamo fermati ad assaporare ancora un po’ il paesaggio seduti su una panchina rivolta proprio verso il lago. Come prima, eravamo circondati dalle colline verdi e vedevamo da un lato le Alpi, dall’altro il lago di Como.

Seguendo i cartelli di legno con le indicazioni, abbiamo visitato il paesino. Prima di tutto ci siamo concessi una passeggiata nel bosco fino al “belvedere”, con l’idea che avremmo potuto dominare il lago a qui sopra. Ma, sfortunatamente, quella che doveva essere la nostra terrazza panoramica sul lago è più simile ad una groviglio di fili: i cavi dell’alta tensione offuscano la vista, perciò non vale la pena venire fino a qui per il paesaggio. La camminata è piacevole, ma non merita una visita secondo noi. In ogni caso, non disperate: rimane tutto il villaggio da visitare!
Qui, tra le vie acciottolate e le case in pietra, prendete tempo e godetevi l’atmosfera che aleggia sul villaggio. Cercate le storiche chiese di Santa Margherita e San Rocco. Raggiungete Piazza Fontana – la piazzetta antistante San Rocco –, Vicolo Erto e via XXV Aprile, alcune delle più pittoresche vie del paese. Non abbiate fretta! A noi è sembrato proprio di tornare indietro nel tempo, passeggiando per queste vie!
Alla fine, siamo tornati ad Argegno a piedi, seguendo la vecchia mulattiera che costeggia la collina. Ci vuole più di un’ora per tornare indietro ed è abbastanza faticosa come strada a nostro parere. Comincia vicino alla chiesa di Santa Margherita e finisce a Muronico, un paesino confinante con Argegno. La mulattiera è veramente in pendenza, ma la vista che si gode camminando è stupenda! Le nostre gambe, però, erano un po’ meno contente di noi! E ci hanno fatto male come non mai nei giorni successivi alla scarpinata!

Comunque, dopo la nostra lunga passeggiata, abbiamo avuto la forza di visitare anche Argegno. Abbiamo camminato una mezz’oretta per i suoi vicoli acciottolati e sul lungolago, abbiamo visitato la chiesa principale e ci siamo mangiati un super gelato nella piazzetta centrale.

Il nostro mini-tour del Lago ci è piaciuto un davvero tanto! Perciò, se anche a voi piace passeggiare, rilassarvi e scattare bellissime fotografie, andate a Pigra e gironzolate per il borgo senza meta per qualche ora. Ne sarete sicuramente soddisfatti!

http://www.comune.pigra.co.it/